Giornata della disabilità

L’evento è stato istituito nel 1981, in occasione dell’Anno Internazionale delle Persone Disabili. Lo scopo è promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi dei diversamente abili, sostenere la piena inclusione delle persone con handicap e allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

di Cristian Mollo e Francesco Ferrero

SAN CARLO – Il 3 dicembre si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.  La Giornata è un appuntamento che si ripete dal 1981, con lo scopo di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi dei diversamente abili, sostenere la piena inclusione delle persone con handicap e combattere qualsiasi forma di discriminazione e violenza. Il principio generale di questo tema è “Non lasciare nessuno indietro” e permettere alle persone con problemi psicologici e fisici e di contribuire attivamente alla società. Questo obiettivo si basa sui cambiamenti previsti dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. L’Agenda ingloba i famosi 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, i Sustainable Development Goals, che i vari Paese si sono impegnati a raggiungere entro il 2030.

In questo contesto globale, lo scopo nostro e di questa Giornata è rafforzare la resilienza delle persone con disabilità e renderli protagonisti del cambiamento globale per lo Sviluppo Sostenibile.

 La Giornata è un appuntamento che è stato istituito nel 1981, in occasione dell’Anno Internazionale delle Persone Disabili, con lo scopo di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *